COMUNICATO DEL CONSIGLIO PASTORALE PARROCCHIALE

  • 25/09/2021
  • Don Gabriele

COMUNICATO DEL CONSIGLIO PASTORALE PARROCCHIALE

Sabato 18 settembre, dalle ore 9.30, alle ore 12.30, si è riunito il Consiglio Pastorale Parrocchiale, per la programmazione del nuovo anno pastorale. Dopo la preghiera per il Sinodo Diocesano e l’approvazione dei verbali delle due precedenti sedute, ha avuto luogo l’introduzione del Parroco, che, secondo la consueta triplice scansione, ha affrontato i temi principali della vita della Chiesa universale, della Chiesa diocesana e della nostra comunità. Circa la Chiesa universale, ha ricordato l’avvio del Sinodo universale, voluto dal Papa e la recente visita pastorale del Pontefice, per la conclusione del Congresso Eucaristico Internazionale di Budapest, nel quale, l’Eucaristia è stata nuovamente indicata come sorgente e culmine della vita non solo della Chiesa, ma anche delle Nazioni e dei Popoli. In merito alla Chiesa diocesana, il Parroco ha ricordato l’evento ormai prossimo del Sinodo Diocesano, nel cui “Strumento di lavoro” è stata sintetizzata la consultazione di tutta la Diocesi, anche, quindi, della nostra parrocchia, che proprio tramite il Consiglio Pastorale Parrocchiale ha offerto, in due diverse occasioni, il proprio contributo. Si è passati quindi alla vita della parrocchia, a proposito della quale il Parroco ha sottolineato la sostanziale “tenuta” nonostante la grande prova della pandemia. Ha ricordato ancora come quest’ultima si sia rivelata anche una sorta di “setaccio”: coloro che erano poco “convinti” se ne sono andati (cosa che non cessa di addolorare), in qualche caso intere famiglie, che solevano partecipare alla Messa tutte le domeniche. Si è passati quindi ad analizzare i tre ambiti: liturgia, catechesi, carità, che trovano un arricchimento grazie alla venuta tra noi delle Suore Missionarie Serve del Divino Spirito e alla loro attività apostolica. Si è deciso di tenere ancora la “Scuola di preghiera” all’Annunciata fuori dai cosiddetti “tempi forti”, riservando la “lectio divina” per l’Avvento, mentre in Quaresima si è preferito optare, quest’anno, per una settimana di “esercizi spirituali”, coinvolgendo le diverse categorie. La catechesi – a motivo del distanziamento sociale – sarà strutturata come lo scorso anno, con ciclo quindicinale e la “doppia” celebrazione dell’Eucaristia: alle 9.30 in parrocchiale, cui seguirà l’incontro di catechesi; alle 9.45 all’Annunciata per coloro che in quella domenica non avranno la catechesi. La catechesi dei giovanissimi sarà organizzata in due gruppi, per tutta l’Unità Pastorale; lo stesso per la catechesi dei giovani. L’anno catechistico inizierà domenica 3 ottobre, festa della Madonna del Rosario, con la S. Messa alle ore 15.30 e la processione. La formazione dei ragazzi e dei giovani è portata avanti anche dall’oratorio, che quest’estate ha offerto vari momenti di aggregazione e di formazione: la convivenza per alcuni giorni degli animatori del Grest, e poi dei ragazzi delle elementari e quella dei ragazzi delle medie; il Grest stesso; il camposcuola. Segno di ulteriore attenzione ai ragazzi è lo “spazio di ascolto” per gli adolescenti e le loro famiglie avviato prima dell’estate e ora più attentamente programmato, così come la ripresa del servizio “compiti insieme”. Anche la realizzazione del campetto di calcetto in erba sintetica, che sarà inaugurato con la benedizione e la partita venerdì sera 1° ottobre, è un segno di attenzione al mondo dei più giovani. Tra le altre cose è stata sottolineata la necessità che i giovani “abitino” l’oratorio e non lo frequentino solo per i servizi che vi svolgono. Per i più piccoli e le loro famiglie si è pensato di introdurre la “consegna della preghiera” per i bimbi di tre anni, coinvolgendo le Scuole Materne presenti in parrocchia. Per quanto concerne la carità, continua la generosa raccolta di generi alimentari e si è messo a punto il regolamento per l’utilizzo dell’appartamento di S. Bernardino, da poco realizzato, decidendo di offrirne la disponibilità eventualmente anche per i profughi afgani. L’evangelizzazione si realizza anche tramite la cultura del bello: per questo sono previsti due appuntamenti per l’inaugurazione dell’organo restaurato: domenica 10 ottobre, alle ore 16.00, verrà presentato il lavoro del restauro con momenti musicali “didattici”; sabato 16 ottobre, alle ore 21.00, si terrà invece il concerto di inaugurazione ufficiale. Da ultimo, è stata confermata l’idea di indire un’assemblea parrocchiale, che si terrà domenica 31 ottobre, alle ore 15.30. La seduta del Consiglio è terminata con la disamina del “calendario parrocchiale”, che sarà reso pubblico sul sito della parrocchia e distribuito a tutti gli operatori pastorali.

Ultime News

16/10/2021

QUEL “DI PIÚ”

16/10/2021

XIV SINODO DELLA CHIESA DI LODI

14/10/2021

Omelia del Parroco presso il Carmelo di Lodi all'ufficio delle letture nella solennità di S. Teresa d'Avila

09/10/2021

CON SERENA FIDUCIA