MA NON CI LASCEREMO VINCERE!

  • 24/01/2021
  • Don Gabriele

MA NON CI LASCEREMO VINCERE!

Cari fedeli, non possiamo nascondere il senso di stanca rassegnazione che emerge qua e là: questo virus è molto lento ad andarsene e le conseguenze stanno scavando solchi dentro di noi e nella comunità più profondamente di quanto possa apparire. Siamo stanchi, qualcuno è addirittura sfinito. I segni più evidenti si notano nei ragazzi e nei giovanissimi. Già prima della pandemia non mancavano i motivi di preoccupazione: adesso si sono accresciuti. Il Consiglio Pastorale Parrocchiale – a settembre 2020 – aveva auspicato la creazione di un “tavolo” tra parrocchia, comune, scuola … allo scopo di trovare qualche modalità con cui venire in aiuto ai genitori che fanno fatica a gestire questi ragazzi. Lo stesso avevo richiamato nell’omelia del 1° gennaio 2021. E’ ora di mettervi mano. Più generalmente ci è chiesto un tipo nuovo di “resilienza”: non è più quella di “resistere”, che aveva caratterizzato i primi mesi della pandemia, ma quella di “progettare”. Bisogna riprendere le fila di tutto con pazienza, ma anche con tenacia. Venendo a parlare più da vicino della comunità parrocchiale: si deve riprendere – convivendo con le difficoltà – a vivere il cammino di preparazione ai sacramenti con maggior coinvolgimento da parte di tutti: genitori, ragazzi, catechisti (ai quali va il vivo apprezzamento nostro, non essendosi mai sottratti al loro impegno); si deve riprendere la partecipazione alla S. Messa (è indispensabile per un cristiano!) da parte delle famiglie e dei singoli che l’hanno disertata (a parte le persone anziane e ammalate, chi non viene a Messa per “paura” non è più credibile). Ci sono famiglie intere che sono sparite: è facile adagiarsi nel disimpegno. Si devono accentuare le modalità cristiane in cui si vive in famiglia, nella scuola, sul lavoro. I gruppi parrocchiali devono riprendere a “funzionare”. E’ ora di reagire! Osservando le norme prudenziali, sempre! Ma non lasciandosi andare a comode forme di accidia, che è un veleno il quale gradualmente, impercettibilmente intossica la vita e ruba le energie. Non lasciamoci vincere, non lasciamo che questo virus muti dentro di noi, trasformandosi nell’infezione del disinteresse, del “tirare a campare”, della chiusura, del pessimismo. Non dobbiamo dargliela vinta. Coraggio a tutti!

Ultime News

19/06/2021

DOMENICA 20 GIUGNO: PRESENTAZIONE IN TUTTE LE PARROCCHIE DELLA DIOCESI DEL SINODO DIOCESANO

12/06/2021

RINVIGORITA DALL’INCONTRO COL SUO SIGNORE, LA PARROCCHIA CONTINUA LA SUA VOCAZIONE AD ESSERE LA “FONTANA DEL VILLAGGIO”

29/05/2021

LA LENTA APOSTASIA DI CASTIGLIONE E LA COMUNITA’ CRISTIANA CHE IN ESSA VIVE

22/05/2021

LA LENTA APOSTASIA DI CASTIGLIONE 1 - Continua